1896 – Il finto storpio – Italo Pacchioni – Italia – Il primo film italiano

Vedendo “Il finto storpio” per la prima volta è lecito chiedersi se tale filmato ha o meno una qualsivoglia valenza artistica.
Teoricamente sarebbe anche logico pensarlo visto che lo storpio protagonista del cortometraggio si vede a malapena nel filmato.

Ci sono tuttavia da fare alcune considerazioni. Italo Pacchioni è stato il pioniere del cinema italiano, quindi a prescindere bisogna dargli onore al merito.

Da aggiungere inoltre che la macchina da presa utilizzata è stata interamente costruita dal fotografo milanese con l’aiuto di un meccanico  semplicemente dopo aver osservato a Parigi quella dei Lumiere (che si sa, erano restii a “vendere” la loro invenzione).
Alcuni aspetti della vicenda umana e lavorativa di Pacchioni sono ancora da definire e forse non lo saranno mai, resta la straordinaria capacità di saper guardare al futuro e comprendere per primo la novità e senza demordere riproporla ai suoi connazionali.

Credo sia incredibile che il filmato da lui realizzato nel 1898 sia riuscito a giungere a noi, anche con tutti i problemi tecnici evidenti, resta un miracolo.

http://www.youtube.com/embed/_y_tesJ7vFA?version=3&rel=1&fs=1&autohide=2&showsearch=0&showinfo=1&iv_load_policy=1&wmode=transparent

Onore quindi al padre del cinema italiano, colui che, tra le altre cose, riprese anche i funerali di Giuseppe Verdi nel 1901, filmato conservato alla Cineteca di Milano e che gli valse una notorietà non indifferente, perlomeno fino al 1935, anno dell’ultima celebrazione pubblica del regista/fotografo.

pacchioni[1]

About the author /


Related Articles

Social